This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.

ItalianITEnglish (UK)Frenchfr-FRSpanishES

Lunedì, 13 Luglio 2015 19:32

Le Pie Discepole del Divin Maestro partecipano all’incontro nazionale per i catechisti in Argentina In evidenza

Dal 10 al 12 luglio nella sede dell’Università Cattolica Argentina a Buenos Aires, ha avuto luogo l’Incontro Nazionale dei Catechisti dell’Argentina. Le Pie Discepole del Divin Maestro hanno dato un ampio contributo: nel laboratorio di catechesi liturgica, attraverso il ministero dell’animazione musicale nella preghiera del mattino dei partecipanti e con un stand dell’Apostolato Liturgico.

Animati dal tema “Annunciamo una grande gioia,” come eco della lettera del Papa Francesco “Rallegratevi”, si sono riuniti 700 catechisti (laici, presbiteri, religiose e religiosi) per approfondire la sfida dell’evangelizzazione a tutti i livelli pastorali. Il programma dell’incontro comprendeva conferenze, presentazioni ed un centinaio di diversi laboratori.

Suor Maria de la Paz Carbonari, pddm, ha fatto parte dell’équipe organizzativa dell’evento. Le sorelle del settore Apostolato Liturgico hanno presentato un nuovo modello di stola fatto di stoffa e galloni artigianali, con motivi dei popoli originari argentini. Questi paramenti hanno trovato il favore dei vescovi, sacerdoti e catechisti. Inoltre, Sr. M. Gloria Bustos, pddm, insieme ai volontari, ha curato lo stand dell’Apostolato Liturgico, dando anche il suo contributo nella sacrestia per le Celebrazioni liturgiche. Il Laboratorio “La Festa dell’Eucaristia” è stato condotto da Lic. Cristina Aguirre e Sr. Cecilia Fraile, pddm, che ha guidato anche il canto della preghiera del mattino.

I partecipanti all’Incontro, sia presbiteri che catechisti, ci hanno ringraziato “per aver trasmesso la gioia del cuore che ha Dio come unico tesoro”; perché “facciamo cose belle e originali per la casa di Dio e la comunità dei credenti”; e per la formazione “nella Liturgia viva, che ci rende una Chiesa in uscita; la Chiesa che comprende quello che celebra e lo traduce alla vita, costruendo il Regno di Dio nei gesti quotidiani”.

Letto 4691 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.